Home / SPORT / Rugby, battuta d’arresto a San Donato

Rugby, battuta d’arresto a San Donato

RUGBY SAN DONATO – RUGBY SONDALO 28-19 (p.t. 21-7)

SONDALO: Guizzardi, Cecini, M. Pedranzini, Di Corleto, Gobbi Frattini, Manca, Emanuele Cossi, Clementi, Bormolini, Rossi, Della Bosca, Corcoglioniti, Settineri, Soppelsa, Zucchelli. (16. Sinclair, 17. Paganoni). Allenatore: Jack Tonola

MARCATORI:5’ e 10’ m. tr. San Donato,15’ m. Rossi tr. Di Corleto, 40’ m. tr. San Donato, 55’ m. tecnica Sondalo, 65’ m. tr. San Donato, 74’ M. Cecini

NOTE: Impegno in trasferta per la formazione sondalina che a metà settimana è rimasta folgorata dal comunicato del Giudice Sportivo che sanciva la sconfitta a tavolino con l’Amatori-Union Milano per un pasticciaccio con la lista gara e un -8 in classifica. “E’ successo che, per un errore di comunicazione, è stato tesserato il livignasco Niccolò Settineri e non il fratello Federico. Chi ha compilato la lista gara, attingendo al database federale, ha selezionato il Settineri tesserato e lo ha puntualmente inserito. Il dirigente addetto all’arbitro rilevato che il Settineri in lista era Niccolò e non Federico, ha corretto a mano l’elenco dei giocatori, ignaro del fatto che Federico, purtroppo, non risultasse tesserato. Un errore che è costato caro, perché, oltre alla sconfitta a tavolino, la società è stata penalizzata di quattro punti che vanno a sommarsi ad altri quattro per la mancata obbligatorietà della scorsa stagione” – ha commentato uno sconsolato Pietro Pini – “Un boccone amaro da digerire che richiedeva subito una prestazione sopra le righe nella trasferta di San Donato. Così non è stato perché il Sondalo, nonostante una chiara supremazia in mischia, non è stato in grado di sfruttare il possesso palla a proprio favore. Invece di proporre attacchi alla mano è stato fatto un uso eccessivo ed anche improprio del gioco al piede che alla distanza ha favorito i milanesi”.

La cronaca della gara vedeva subito avanti i padroni di casa con due mete nei primi dieci minuti. La reazione dei valtellinesi arrivava al 15’ con una meta di Rossi e la gara poi proseguiva senza grossi scossoni fino al 40’ quando gli ospiti si lasciavano sorprendere dal San Donato che siglava proprio allo scadere del primo tempo la terza meta di giornata. Nella ripresa il Sondalo rientrava in partita con una meta tecnica conquistata dalla mischia ma non riusciva poi a completare la rimonta. Il San Donato chiudeva definitivamente la gara al 65’ con un’altra meta che scavava un bel solco nel punteggio e a nulla valeva la meta finale di Cecini che fissava il punteggio sul 28-19 finale.

Prossimo incontro: domenica 3 novembre a Lecco ore 14.30: Lecco – Sondalo

————————————————————————————————————————————

Check Also

“La Sgambeda” è anche “mini” a Livigno. Sci di fondo in notturna e giovani a raccolta

“Minisgambeda” e “Sgambeda” sabato 30 novembre a Livigno APT Livigno forgia campioni, ma l’intento è …