Home / NEWS / attualità / Forcola e Olimpiadi 2026: la replica di Antonio Rossi

Forcola e Olimpiadi 2026: la replica di Antonio Rossi

Due giorni fa avevamo illustrato, qui su I Love Livigno, i diversi punti di vista sugli accordi tra autorità italiane ed elvetiche a proposito dell’apertura del Passo Forcola durante le Olimpiadi 2026. Riassumendo, Antonio Rossi, Sottosegretario con delega ai Grandi Eventi Sportivi di Regione Lombardia, aveva dichiarato: “Le autorità svizzere hanno poi assicurato l’apertura, durante il periodo olimpico, del Passo della Forcola”, mentre il dottor Mario Cavigelli, direttore del Dipartimento costruzioni, trasporto e foreste del Canton Grigioni affermava: “Non è stata presa ancora alcuna decisione definitiva” escludendo quindi qualsiasi garanzia a priori.

Il nostro post non è passato inosservato e altre testate, oltreconfine ma non solo, hanno ripreso la notizia. Tra questi citiamo Il Grigione Italiano, il Corriere del Ticino, la RSI, Il Bernina, Tio e Sondriotoday. I titoli di praticamente tutti gli articoli parlano senza mezzi termini di una vera e propria smentita da parte del dottor Cavigelli di quanto affermato dal Sottosegretario.

Nel frattempo nella serata del 18 aprile è arrivata la replica dello stesso Antonio Rossi, da noi contattato. “Come da accordi presi, nel ’26 in via del tutto eccezionale, se le condizioni lo permetteranno, il passo Forcola potrà essere aperto nel periodo Olimpico”, afferma l’esponente di Regione Lombardia, in quella che sembra una netta correzione di quanto detto in precedenza e una dichiarazione maggiormente in linea con quanto affermato in terra rossocrociata.

Questo non è il primo caso in cui i rapporti transfrontalieri danno luogo a interpretazioni diverse sui due lati del confine. A fine settembre 2017, infatti, un incontro bilaterale sulla viabilità aveva portato a comunicati stampa con toni differenti, tra l’altro curiosamente sempre a proposito dell’apertura invernale del passo Forcola. In quel caso a Milano si registrava un maggior possibilismo, mentre a Coira la posizione era molto più netta (vedi a proposito l’articolo pubblicato sul Corriere del Ticino).

Check Also

Zona Ztl temporanea in Via Rin e Saroch ad agosto

L’Associazione Turismo e Commercio, a seguito di un confronto con i referenti dei comitati di …