Home / NEWS / varie / Livigno Identità Futuro: aperte le iscrizioni online

Livigno Identità Futuro: aperte le iscrizioni online

Ora è possibile aderire via internet a Livigno Identità Futuro, l’iniziativa promossa tra gli altri da Comune e Apt Livigno con l’obiettivo di definire l’avvenire della nostra località turistica coinvolgendo amministrazione, operatori e cittadini.

Da alcuni giorni infatti è disponibile un modulo, consultabile qui: https://form.jotformeu.com/90274650314351.

A questo link fa riferimento un post della pagina Facebook dell’Associazione Turismo e Commercio e un’altra fonte livignasca indipendente ne ha confermata la genuinità. Il modulo permette agli interessati di esprimere livello e ambiti di coinvolgimento o, semplicemente, chiedere di restare informati sui vari argomenti trattati nel progetto.

Sulla stessa pagina è stata anche pubblicata una presentazione delle aree d’intervento del progetto con i rispettivi obiettivi. Eccone una breve descrizione:

Ospitalità. L’obiettivo principale è definire le caratteristiche peculiari dell’ospitalità a Livigno e diffonderle il più possibile, tra l’altro con iniziative di formazione agli operatori e attraverso una scuola professionale per il turismo.

Shopping. Far diventare la via dello shopping (“da Caravasc a Galli Market”) un punto d’attrazione con esperienze ed eventi legati all’italianità e ai prodotti locali. Da notare la totale assenza di riferimenti ai benefici della zona extradoganale.

– “Programma 4 dimensioni”. L’obiettivo è far sperimentare ai turisti le “quattro dimensioni energetiche dell’alta quota” (apparentemente ancora da definire) trasformando Livigno nel “luogo ideale per ricaricare le energie e ritrovare il gusto della vita”.

Ski area. L’obiettivo è trasmettere l’idea di un’unica area sciistica di alta qualità e adatta a tutti, abbinata a un’offerta di varie discipline, come ciaspole, sci d’alpinismo, slitta ecc. e di altre attività non legate allo sci. Tra i soggetti da coinvolgere, in caso di necessità, ci sono anche le associazioni di ambientalisti.

Bike & hiking. In questo ambito il progetto vuole portare in alta quota sportivi, allenati e non, creando un’ampia rete di percorsi per bici delimitati e separati dai sentieri per le escursioni. Un altro obiettivo è la creazione di un rifugio alpino.

Mobilità e pianificazione urbanistica. Qui si vuole puntare su sistemi di trasporto a basso impatto (da e per la località, ma anche al proprio interno) e preservarne il patrimonio naturale, l’architettura locale e l’armonia con un controllo dello sviluppo urbanistico.

Sviluppo ecologico. Lo scopo principale è ridurre l’impatto di riscaldamento e rifiuti, tra l’altro diminuendo l’uso della plastica.

Destination management. Il fulcro qui è creare una cabina di regia riconosciuta da tutti, con ruoli precisi e che sopravviva a un cambio dei vertici.

Dal documento pubblicato sembra esserci un basso coinvolgimento esplicito in Livigno Identità Futuro di settori economici diversi da turismo e commercio, come per esempio gli agricoltori (è previsto un loro rappresentante solo per la questione dei sentieri oltre alla consultazione ridotta della Latteria nel “programma 4 dimensioni”, per la formazione all’ospitalità e nella creazione di eventi ad alta interazione sociale) o gli artigiani (chiamati in causa per gli arredi urbani). Non abbiamo trovato nessun accenno a un’eventuale valutazione delle ricadute del progetto, e dell’attività turistica in generale, sulla società, sui cittadini più o meno giovani e sui lavoratori (in loco o pendolari), il che probabilmente è normale, visto che questa è un’iniziativa che si limita quasi esclusivamente al marketing turistico della località. Nessuna traccia neanche della questione della sostenibilità ambientale ed economica dell’industria del turismo a Livigno.

Livigno Identità Futuro è un progetto iniziato nell’autunno del 2017 con la distribuzione di alcuni questionari inviati via email agli operatori turistici. A questo è seguito il coinvolgimento per circa un anno di un gruppo di 50 persone in rappresentanza delle varie associazioni di categoria, il che ha portato a un’assemblea pubblica, il 18 dicembre 2018 in Plaza Plachéda, durante la quale sono stati presentati i risultati di quanto fatto fino a quel momento. La fase attuale prevede la creazione di tavoli tematici e la sensibilizzazione dei cittadini, che hanno potuto esprimere il proprio interesse compilando delle cartoline durante la serata dell’evento di presentazione e possono farlo anche ora, attraverso il modulo online citato all’inizio di questo articolo.

Tra le parole d’ordine del progetto troviamo “Sii parte del cambiamento” (all’interno di alcuni messaggi d’invito) e “Un percorso da costruire insieme” (nell’intestazione del modulo online).

Check Also

La sede Cisl Livigno ha cambiato indirizzo

Si comunica che la sede Cisl Livigno si è trasferita in Via Olta 171A A …