Home / SPORT / Primo stop per il Sondalo

Primo stop per il Sondalo

COMO – SONDALO 26-19 (p.t. 10-12)

SONDALO: Cecini, Emanuele Cossi, Guizzardi, Manzolini, Caspani, Gobbi Frattini, Mattia Cossi, Bormolini, Rossi, Corcoglioniti, Della Bosca, Robustelli Test, Settineri, Soppelsa, Di Corleto. (16 Zucchelli, 17. De Giorgio, 18. Paganoni, 19. Sinclair)

Allenatore: Paolo Parigi

MARCATORI: 5’ m. Caspani, 15’ e 30’ m. Como, 38’ m. Gobbi Frattini tr. Di Corleto, 50’ e 60’ c.p. Como, 70’ m. tr. Como, 75’ m. Rossi tr. Di Corleto, 77’ c.p. Como.

NOTE: Prima battuta d’arresto per la formazione sondalina alla ripresa del campionato di serie C2. Questa era la prima di un trittico di trasferte per niente facili e la gara di Como lo ha dimostrato. Dopo aver dominato il girone di andata, i valtellinesi stanno faticando a ritrovare la brillantezza dopo oltre un mese di pausa e sul campo lariano hanno subito una inattesa sconfitta. La gara è stata piacevole e combattuta e alla fine ha vinto la squadra che aveva più “fame”. I sondalini erano partiti subito a spron battuto con una meta di Caspani al 5’. Poi però hanno subito la rimonta dei padroni di casa, che pareggiavano al 15’ ed effettuavano il sorpasso al 30’. In questa fase di gioco il Sondalo si mostrava incapace di prendere in mano le sorti della gara e subiva più del dovuto gli attacchi avversari. Sul finire del tempo, sfruttando uno sprazzo di bel gioco, Gobbi Frattini rimetteva le cose a posto, permettendo agli ospiti di chiudere il primo tempo in vantaggio. Nella ripresa la gara continuava ad essere incerta e combattuta e il Como, per riportarsi in vantaggio, doveva approfittare dell’indisciplina di Bormolini e compagni che subivano due calci di punizione. I sondalini non riuscivano a reagire subito e a dieci minuti dalla fine subivano ancora una meta che allontanava il Como. Nel finale la meta di Rossi serviva solo per incassare un punto di bonus difensivo. “La partita è stata bella e combattuta ma ci siamo persi in troppe chiacchiere invece di pensare a giocare – è il commento del dirigente Pietro Pini – Solo quando siamo riusciti ad essere meno loquaci abbiamo imbastito belle azioni, ma si è trattato solo di sprazzi La differenza alla fine l’hanno fatta i nove punti su punizione realizzati dal Como”.

Prossimo incontro: domenica 27 gennaio a Bergamo ore 14.30: Bergamo – Sondalo

Check Also

Il giapponese Ruy Ueda e la spagnola Sheila Avilés vincono la 4ª edizione della Livigno Skymarathon

Livigno, 15 giugno 2019 Griffe prestigiose per la 4ª edizione della Livigno Skymarathon che, su un inedito …