giovedì , 27 Febbraio 2020
Home / SPORT / Rugby Sondalo cede nel finale contro Sesto S. Giovanni

Rugby Sondalo cede nel finale contro Sesto S. Giovanni

GEAS SESTO S. GIOVANNI – RUGBY SONDALO 20-10 (p.t. 10-0)

SONDALO: Cecin, Pedranzini, Gobbi Frattini, Clementi, E. Cossi, Mattia Cossi, Viviani, Della Bosca, Bormolini, Trabucchi, Corcoglioniti, Robustelli Test, Cenini, Sinclair, Di Corleto (16 De Giorgio, 17 Rossi, 18 Soppelsa, 19 Zucchelli, 20 Settineri, 21 Fioletti, 22 Caspani)

Allenatore: Paolo Parigi

MARCATORI: 10’ m. Geas, 22’ m. Geas, 45’ m. Rossi, 50’ m. Mattia Cossi, 78’ c.p. Geas 80’ m.tr. Geas.

NOTE: La seconda domenica consecutiva trascorsa sotto un’acqua torrenziale non ha portato bene al Rugby Sondalo che ha dovuto cedere le armi al Geas Sesto S. Giovanni. Per l’incontro con i milanesi Paolo Parigi ha modificato in modo sostanziale la formazione concedendo un riposo supplementare ai giocatori reduci da Roma dove hanno assistito a Italia – Scozia e invertendo la mediana con Viviani mediano di mischia e Mattia Cossi all’apertura. Stratagemma che però non si è rivelato efficace anche perché per tutto il primo tempo la squadra sondalina non è mai entrata in partita permettendo ai padroni di casa un predominio territoriale e di possesso palla pressoché totale. Il Geas capitalizzava questa supremazia con due mete che gli consentivano di andare al riposo in vantaggio 10-0. Nella ripresa, dopo alcuni cambi dalla panchina ed un riassetto tattico il Sondalo iniziava finalmente a giocare e nel giro di dieci minuti riusciva a pareggiare le sorti con una meta di Rossi e una serpentina imprendibile di Mattia Cossi. La gara a questo punto diventava più combattuta ed ancora una volta, su un terreno pesantissimo, erano gli avanti a farsi carico della totalità del lavoro. Un lavoro sfiancante e a volte anche molto scorbutico che il direttore di gara lasciava giocare senza intervenire più di tanto. Purtroppo quando l’arbitro ha deciso di mettere un freno alle troppe intemperanze lo ha fatto ai danni del Sondalo estraendo il cartellino giallo a Corcoglioniti. Il Geas ha subito approfittato della decisione mettendo a segno il conseguente calcio di punizione ed il Sondalo, con pochi minuti da giocare, non ha più trovato né forza nè lucidità mentale per replicare, anzi subiva proprio allo scadere la meta che faceva svanire anche il punto di bonus.

“Peccato per il pessimo primo tempo e per il finale in cui è andato tutto storto – ha commentato il dirigente Pietro Pini – Quando siamo riusciti a raddrizzare la gara abbiamo avuto la consapevolezza di potercela fare, però la scelta arbitrale di lasciare correre il gioco sporco del Sesto ci ha sicuramente penalizzato oltre misura. Poi ingenuamente siamo caduti nel tranello ed al primo fallo di reazione ecco il cartellino giallo che ha indirizzato tutto il finale. Ora ci aspettano quattro turni tutti in casa nei quali abbiamo la possibilità di dimostrare le nostre capacità, soprattutto con le due formazioni che stanno dominando il girone: Mastini e Iride.”

Prossimo incontro: domenica 25 marzo 2018 a Sondalo ore 15.30: Sondalo – Mastini


Check Also

10 nazioni sul podio del World Rookie Fest 2020 a Livigno, la 15a edizione

La celebrazione della 15a edizione del World Rookie Fest è stata un vero spasso con …