Home / SPORT / Rugby Sondalo perde contro il Bergamo

Rugby Sondalo perde contro il Bergamo

Giornata importante per il Rugby Sondalo che affronta il Bergamo nel debutto casalingo per il secondo turno del campionato di Serie C. Di fronte ad un nutrito pubblico la squadra di casa mostra però due facce: bella e concreta nel primo tempo salvo poi trasformarsi in maniera irriconoscibile all’inizio della ripresa. I primi minuti sono dominati dai valtellinesi che conquistano un calcio di punizione da posizione centrale che finisce fuori dopo aver scalfito il palo, ma pochi minuti dopo da un pallone recuperato nasce l’azione della prima meta di Federico Caspani. I bergamaschi commettono qualche fallo nel tentativo di arginare le buone giocate alla mano dei trequarti sondalini intervallate dalle penetrazioni efficaci della mischia bianco-nera: in rapida successione arrivano altri due calci di punizione ben sfruttati da Roberto Zucchelli. L’unica occasione concessa agli avversari per un pasticcio difensivo viene concretizzata con una meta, ma l’ennesimo errore bergamasco lancia in campo aperto Michele Bormolini che schiaccia in mezzo ai pali. Il primo tempo finisce con il Sondalo avanti di 11 punti ed in pieno controllo della partita. A macchiare la prestazione dei valtellinesi sono però i tanti fuori gioco collezionati dai difensori che a pochi minuti dal termine della prima frazione di gioco costa un cartellino giallo a Cecini Simone che costringe gli uomini di Paolo Parigi a giocare in quattordici l’inizio della ripresa, che comincia nel modo peggiore possibile. Il Rugby Bergamo va in meta e comincia una rimonta, resa possibile soprattutto dall’involuzione dei padroni di casa che spengono la luce e mostrano un altro volto finora nascosto: basta guardare la cronologia delle marcature per accorgersi che quattro delle cinque mete avversarie sono arrivate nella seconda metà di gara (parziale di 8-27). L’allenatore grosino prova a cambiare la fisionomia della squadra con qualche sostituzione, ma ogni tentativo è frustrato dai continui richiami arbitrali (quasi tutti per fuori gioco) che sfociano nel secondo cartellino giallo per i padroni di casa. La squadra, stanca e male coordinata concede troppi spazi in difesa e attacca in maniera sterile, arrivando soltanto un paio di volte vicino all’area di meta avversaria portandosi a casa un calcio di punizione e la meta di Andrea Rossi, sufficiente soltanto a rendere il divario meno ampio. 

RUGBY SONDALO vs RUGBY BERGAMO 26-34 (parziale primo tempo 18-7)

Formazione: Zucchelli Roberto, Pedranzini Massimo, Caspani Federico, Cecini Simone, Cossi Emanuele, Viviani Manuel, Cossi Mattia, Di Corleto Michael, Clementi Youssef, Corcoglioniti Alessandro, Della Bosca Diego, Bormolini Michele, Settineri Federico, Sinclair Ian, Cenini Umberto. A disposizione: Manca Massimiliano, Rossi Andrea, Cossi Massimo, Paganoni Luca, Fioletti Stefano. Allenatore: Parigi Paolo

Marcatori: m. Caspani Federico, c.p. Zucchelli Roberto, c.p. Zucchelli Roberto, m. Bormolini Michele tr. Zucchelli Roberto, c.p. Zucchelli Roberto, m. Rossi Andrea

Prossimo appuntamento:
RUGBY SONDALO vs SESTO SAN GIOVANNI
Campo Comunale, Via Verdi, Sondalo – ore 15.30

 

 

 

La partita era iniziata nel migliore dei modi per i padroni di casa che riuscivano a siglare subito al centro dei pali con un guizzo di Federico Caspani bravo a recuperare un pallone vagante e a catapultarsi in meta. Le avvisaglie che però non era giornata arrivavano subito con un doppio errore di Cecini che dapprima mandava sul palo la facile trasformazione e poi falliva un altro calcio piazzato da posizione favorevole. Cinque punti lasciati per strada e che hanno inciso sull’andamento della gara. Scampato il pericolo di andare subito sotto break, i bergamaschi hanno cominciato a fare pressione con un gioco ordinato fatto di punti d’incontro sempre vincenti e attacchi veloci che mettevano in difficoltà la difesa sondalina, sempre superata sul primo placcaggio e poi costretta a rincorrere. Ci voleva però un clamoroso svarione difensivo per permettere al Bergamo di siglare la prima meta: su un calcio di liberazione le linee arretrate sondaline avevano tutto il tempo per liberare e ricacciare indietro gli avversari, invece combinavano un pasticcio che regalava letteralmente la palla agli avversari per una facile marcatura al centro dei pali.

Il Sondalo dopo il sorpasso si posizionava in attacco e approfittava di due falli fischiati nel giro di un minuto per riportarsi avanti con Zucchelli che si dimostrava preciso dalla piazzola. Era il momento migliore del Sondalo che affondava il colpo con un’azione coast-to-coast di Michele Bormolini che raccoglieva la palla da un raggruppamento in difesa e percorreva tutto il campo seminando gli avversari e depositando al centro dei pali. Un piazzato per parte chiudeva un primo tempo vivace e combattuto con il Sondalo avanti 21-10.

Nella ripresa il Bergamo diventava più cinico, stringeva le maglie difensive e approfittava di tutti i varchi lasciati liberi dai valtellinesi, che sul finire del primo tempo avevano rimediato un cartellino giallo rimanendo in 14, per mettere a segno un uno-due che ribaltava nuovamente il punteggio. Seguiva una fase di gioco in cui il Sondalo era incapace di difendere il possesso palla e puntualmente veniva punito dall’arbitro per una serie di falli che portavano anche un altro cartellino giallo. Nonostante l’inferiorità numerica il Sondalo provava ad attaccare e costruiva una limpida occasione da meta con una schiacciante superiorità numerica che veniva vanificata con il più banale degli errori, invece di passare la palla per una facile marcatura, Rossi decideva di voler fare tutto da solo con il risultato di ottenere un calcio contro per un tenuto a terra. Per di più sul prosieguo dell’azione i bergamaschi andavano a siglare in mezzo ai pali. Era il colpo del ko, Il Sondalo aveva ormai esaurito tutte le energie fisiche e mentali e subiva un’altra meta ad un minuto dalla fine. Solo nel recupero Rossi si riscattava con una meta che però non cambiava le sorti della gara.

Prossimo incontro: domenica 22 ottobre 2017 a Sondalo ore 15.30: Sondalo – Sesto San Giovanni

Check Also

Livigno: The Games start now, la pista di atletica corona un sogno

Sabato 14 settembre 2019, al Centro Aquagranda Active You, si è tenuta la conferenza stampa …