Home / NEWS / attualità / Il sindaco Bormolini lancia una proposta di apertura della Forcola tutto l’anno

Il sindaco Bormolini lancia una proposta di apertura della Forcola tutto l’anno

E’ successo a Modem, una trasmissione della radio Svizzera che è andata in onda ieri, 18 maggio 2017.
Nella seconda parte del programma, dal minuto 19, 44 secondi, è intervenuto telefonicamente il sindaco di Livigno Damiano Bormolini che ha portato una nuova proposta riguardante il Passo Forcola.
Ecco le parole del sindaco: “Ci rendiamo conto del disagio che si viene a creare d’estate sul traffico di giornata dalla Forcola, traffico che la località non richiede, è importante avere i turisti stanziali nel paese, il troppo traffico crea disagio a tutti, Livigno compresa.
Bisogna avere un progetto di comprensorio, dobbiamo unirci a tutte le località vicine per migliorare la situazione del turismo.
I livignaschi hanno puntanto tutto sul turismo ed investito i proventi dei dazi sulla zona extradoganale, togliere la zona franca è improponibile, Livigno ha fatto grossi investimenti che sono ancora sorretti anche dalle entrate che il comune ha grazie alla zona extradoganale.
La proposta che riteniamo di fare, è, pensando anche ad un apertura invernale per una collaborazione turistica e quindi un’apertura annuale del passo Forcola, ad istituire anche un pedaggio sulla Forcola in modo da rincentivare il traffico di giornata estivo, ed eliminare una buona parte di traffico e creare solo il passaggio e una collaborazione prettamente turistica.
Vanno fatti degli investimenti, però con il pedaggio, (da dividere tra Livigno e Poschiavo), si potrebbero utilizzare i ricavi per fare degli investimenti sulla strada e metterla in sicurezza. Certo è un’idea da portare avanti e da sperimentare, provare ad attuarla per capire se e come migliorarla.”
Alla trasmissione radiofonica ha partecipato anche il podestà di Poschiavo Alessandro della Vedova che ha detto: la proposta non mi giunge nuova e ne sono al corrente, tendenzialmente sono scettico e la vedo difficilmente attuabile, vale comunque la pena di pensarci nelle sedi opportune, bisogna vedere se sia una proposta attuabile giuridicamente e se valga la pena e se serva a risolvere il problema, non ci interessa fare cassa ma risolvere il problema del traffico. Aspettiamo che Livigno si muova e porti sul tavolo una proposta concreta”.
Trovate la trasmissione Modem del 18 maggio 2017 a questo link.

Check Also

Gli azzurri sempre più legati al Piccolo Tibet. Nuovo accordo siglato fra Livigno e Fisi

Stretta di mano tra Luca Moretti di APT Livigno e il presidente FISI Flavio Roda …