Home / NEWS / attualità / Come è andato l’incontro pubblico di martedì 13 settembre?

Come è andato l’incontro pubblico di martedì 13 settembre?

Martedì 13 settembre si è tenuto un nuovo incontro pubblico con la popolazione di Livigno, ecco di cosa si è parlato.
In questo mandato di 5 anni l’attuale maggioranza investirà molte risorse nei lavori pubblici, bisogna dare i servizi basilari:
livigno-incontro-pubblico-13-settembre-2

Nuova piazza del comune, deve essere il nostro biglietto da visita, verranno tolte le macchine dal parcheggio, verrà sistemata la facciata del comune valorizzando l’ufficio informazioni di Apt, il monumento ai caduti rimane, verrà realizzata verso la banca una fontana con giochi di acqua in estate e possibili giochi di fuoco in inverno, verrà posata una nuova pavimentazione.
Di recente è arrivata una proposta di un privato di realizzare un parcheggio interrato sotto la piazza, in questo caso le spese di 500.000 euro saranno minori e diminuiranno grazie all’intervento economico di chi realizzerà il parcheggio.
Nell’ex piazzola dell’Agip l’idea invece è quella di creare un bel palco che serve per le diverse manifestazioni che succedono nella zona centrale del paese.
livigno-incontro-pubblico-13-settembre-3

 Via Rasia, rifacimento totale del manto stradale, ristrutturazione totale dal Caravasc fino alla rotonda di Aquagranda, introdurremo il senso unico per inserire il marciapiede e una ciclo pedonale, il senso andrà dal Caravasc in direzione lago, questo per non cambiare il sistema di corse del trasporto urbano e anche in un’ottica di portare il traffico fuori dal paese.
Stiamo anche studiando se eliminare l’alzata in Pemonte delle fogne, per risparmiare i costi, e andare direttamente alla stazione di pompaggio ad Aquagranda.
Il marciapiede sarà dal lato destro, largo 2.50 metri, compresa una corsia per le biciclette, agevoliamo l’utilizzo della bici anche come mezzo di trasporto;
verrà rifatta anche l’illuminazione, interriamo tutto e rifacciamo i pali, faremo anche la cunetta al centro della strada.
Abbiamo cercato di inserire anche le piazzole del bus a lato per non bloccare il traffico, al Lanz per il momento non abbiamo la soluzione, nel progetto avremo anche dei punti raccolta rifiuti, sulla via ce ne saranno 2 agli estremi e 1-2 lungo la via.
Parlando brevemente delle nuove piazzole raccolta rifiuti ne verranno realizzate 8 per il momento, ci sono più di mille cassonetti a Livigno, in un futuro prossimo ogni famiglia dovrà avere queste aree a 50- 70 metri dalla propria abitazione. Fare una piazzola costa 20.000 euro, l’obbiettivo e di coprire tutta Livigno e Trepalle.
Per i rifiuti delle attività commerciali l’idea e quella di premiare chi consegna direttamente i cartoni in zona depuratore.
Il discorso rifiuti va portato avanti e risolto dal comune insieme al senso civico dei cittadini. nelle piazzole dei rifiuti verrà creata anche la predisposizione per aggiungerci, magari, in futuro delle telecamere di videosorveglianza.
livigno-incontro-pubblico-13-settembre-4

Ritornando alla via Rasia dove c’è il distributore di carburanti la strada sarà a doppio senso.
L’idea è comunque di aggiungere delle traverse lungo la via Rasia.
Il marciapiede avrà un cordolo alto 10 cm e l’angolo sarà non di 90° ma bensi di 45° e largo 25 cm, la sua copertura sarà in asfalto.
In questa logica anche la via dala Gesa diventerebbe a senso unico, dal Bar Engadina verso l’Hotel St. Michael, e probabilmente il senso della traversa del campo di calcio verrebbe invertito.
Il comune di Livigno ha speso negli ultimi anni per le infrastrutture circa 2 milioni di euro all’anno. Nei prossimi anni spenderemo di più, la via Rasia costerà 1.100.000 euro, si taglierà in altri ambiti ma le strade sono importanti.
E’ vero che questa estate il comune ha incassato 500.000 euro in meno dai ricavi dei dazi comunali, si taglierà in altri settori ma nelle strade investiremo di più.
La scelta del comune e quella di non sacrificare più questo tipo di lavori.
–  Stesso principio sulla via Pemont, verrà rifatta la strada solo che qui sarà a doppio senso con un marciapiede di un metro e mezzo, anche se in alcuni punti non sarà possibile avere queste misure.
Si sta anche valutando di allargare la strada in alcuni punti.
Aquagranda, da un mese sono iniziati alcuni lavori, verrà sistemato l’ingresso principale, le poste entreranno in funzione verso il 15 di novembre.
Ci teniamo a rimarcare che tutti i lavori eseguiti verranno realizzati da ditte di Livigno, siamo in ritardo con il lavoro perchè abbiamo dovuto spezzettare i diversi interventi, gli ultimi affidamenti avverranno in settimana, dopo il 18 settembre partono i lavori, si inizia con la demolizione della zona thermarium ed il suo rifacimento.
livigno-incontro-pubblico-13-settembre-5

L’intento dell’amministrazione è quello di arrivare il prossimo anno ad avere una struttura definitiva al 99%, per iniziare poi a fare un lavoro di promozione e di strategie.
I costi di questi lavori si aggirano sui 2.500.000 euro.
Moretti ha accennato al fatto che le spese annuali attuali sono pagate dagli incassi grazie anche al contributo dello Skipass, sono calati i costi per scaldare l’acqua e abbiamo inserito un metodo meno costoso per le pulizie.
Vi informiamo anche che non c’è più l’intenzione di dare in gestione la parte dell’albergo, vogliamo poi portare qui la sede dello Sporting Club e anche dell’Associazione Skipass.
Oltre a questo possiamo dirvi che in primavera partiranno i lavori della pista di atletica.
Biathlon, la scelta è quella di spostare, in maniera sperimentale, il poligono in zona Vinec, proviamo un inverno ad allestire il tutto in zona più centrale del paese, vicino al nostro sistema di produzione artificiale, i costi si aggirano a 100.000 euro.
livigno-incontro-pubblico-13-settembre-6
Remo ha fatto un accenno poi ad altri lavori, ora verranno rifatte le illuminazioni di Via Ostaria e Domenion spendendo 150.000 euro, anche la casa della salute avrà un nuovo parcheggio, verranno eliminata l’aiuola e rifatti i marciapiedi in asfalto.
Per quanto riguarda il discorso tunnel- lago di Livigno- viabilità è stato dato in mano da un mese ad uno studio legale, ad un avvocato di diritto internazionale, il compito di analizzare gli attuali accordi internazionali che sussistono e le convenzioni in atto per capire come muoverci e valutare cosa fare per migliorare la situazione.
livigno-incontro-pubblico-13-settembre-7 livigno-incontro-pubblico-13-settembre-1

Check Also

La sede Cisl Livigno ha cambiato indirizzo

Si comunica che la sede Cisl Livigno si è trasferita in Via Olta 171A A …