Home / NEWS / attualità / Dal 1 agosto 2016 il limite di velocità nelle zone Rin da Rin e San Rocco diventa 30km

Dal 1 agosto 2016 il limite di velocità nelle zone Rin da Rin e San Rocco diventa 30km

Pubblichiamo l’ordinanza n° 70 del 27 luglio 2016 riguardante l’introduzione dal 1 agosto 2016 del limite massimo di velocità su diverse strade di Livigno che passa dagli attuali 50 kmh ai 30 kmh.
Al momento in paese solo la zone di Via Ostaria e via dala Gesa hanno un limite di 30 kmh introdotto il 20 luglio 2015, ecco qui sotto la cartina della zona con segnato in rosso quella dei 30kmh, limite che spesso e volentieri i livignaschi fanno fatica a rispettare, ce lo fanno notare i diversi abitanti della zona dove le macchine passano spesso troppo veloci.
LIVIGNO 30 KM

Dal 1 agosto il limite di 30 kmh orari viene esteso alle zone Rin da Rin e San Rocco, ecco in dettaglio l’ordinanza:
OGGETTO: REGOLAMENTAZIONE DI VIA PIECIR, VIA RIN, VIA TOILADEL, VIA POZZ, VIA PLAN DALA GOLP, VIA PIZABELA, VIA SAROCH, VIA CONFORTINA, VIA MARIOLA, VIA SVANON E VIA TEA DAL PEL, MEDIANTE ISTITUZIONE DEL LIMITE DI VELOCITÀ DI 30 KM/H.
Nella foto sotto in rosso sono evidenziate le vie interessate dal nuovo limite di 30 kmh dal 1 agosto 2016.
cartina-livigno-zona-a-30km copia
Il responsabile del servizio sicurezza,
PREMESSO
 che nel centro abitato di Livigno (SO), lungo la Via Piecir, Via Rin, Via Toiladel, Via Pozz, Via Plan dala Golp, Via Pizabela, Via Saroch, Via Confortina, Via Mariola, Via Svanon e Via Tea dal Pel, vi sono edifici (Scuole – Chiesa, Centro Sportivo, Plaza Plakeda, Oratorio, Esercizi Commerciali, eccc…) ad elevata frequentazione, che determinano flussi veicolari ad elevata criticità in alcune fasce orarie della giornata (particolarmente 08.00 – 13.00/ 14.30 – 19.30) e comunque molto rilevanti nelle restanti fasce orarie;
 che sono state evidenziate da abitanti della zona, con segnalazioni ed esposti, condotte problematiche da parte degli automobilisti transitanti, comunque caratterizzate da elevata velocità dei veicoli;
TENUTO CONTO che l’art. 142 del D.Lgs. nr. 285/1992 stabilisce:
a) al comma 1, che ai fini della sicurezza della circolazione e della tutela della vita umana la velocità massima non può superare i 130 km/h per le autostrade, i 110 km/h per le strade extraurbane principali, i 90 km/h per le strade extraurbane secondarie e per le strade extraurbane locali, ed i 50 km/h per le strade nei centri abitati, con la possibilità di elevare tale limite fino ad un massimo di 70 km/h per le strade urbane di scorrimento, previa l’apposizione degli appositi segnali;
b) al comma 2, che entro i limiti massimi suddetti, gli enti proprietari della strada possono fissare, provvedendo anche alla relativa segnalazione, limiti di velocità minimi e limiti di velocità massimi, diversi da quelli fissati al comma 1, in determinate strade e tratti di strada quando l’applicazione al caso concreto dei criteri indicati nel comma 1 renda opportuna la determinazione di limiti diversi, seguendo le direttive che saranno impartite dal Ministro dei lavori pubblici. Gli enti proprietari della strada hanno l’obbligo di adeguare tempestivamente i limiti di velocità al venir meno delle cause che hanno indotto a disporre limiti particolari;
 che l’art. 343 del d.P.R. n. 495/1992 stabilisce:
a) al comma 1, che in prossimità di scuole, istituti, campi sportivi, o quando si svolgono manifestazioni varie, possono essere imposti su una strada o parte di essa, a cura dell’ente proprietario, limiti temporanei di velocità per tutto il periodo o i periodi di tempo della giornata, nei quali tale limitazione sia ritenuta necessaria ai fini della sicurezza della circolazione; l’imposizione di questi limiti deve essere portata a conoscenza dei conducenti mediante i prescritti segnali;
b) al comma 2, che l’ente proprietario della strada, qualora sussistano particolari situazioni di pericolo, può prescrivere lungo il tratto di strada interessato, opportune limitazioni di velocità mediante i prescritti segnali;
CONSIDERATO
 che nell’area di “Chiesa San Rocco- Scuole- Oratorio”, in particolare nella via Saroch e Via Rin, si rilevano evidenti situazioni di pericolo per il transito e gli attraversamenti dei pedoni, nonché per le dinamiche circolatorie del traffico veicolare;
 che in tale tratto di strada il limite di velocità attuale è di 50 Km/h, in ragione delle caratteristiche della stessa rapportate all’art. 142 del D.Lgs. nr. 285/1992;
RILEVATO
 che nel suddetto tratto stradale si sono verificati alcuni gravi incidenti tra veicoli, nonché tra veicoli e pedoni – ciclisti, causati da velocità eccessiva, imputabile al limite elevato;
CONSIDERATO PERTANTO
 che risulta necessario istituire nel tratto di strada di Via Piceir (da intersezione con la Via Isola-Vinecc, fino ad intersezione con la Via Rin – Fontana), Via Rin (da intersezione con la Via Fontana – Via Pieir, ad intersezione con Via Saroch), Via Toiladel (da intersezione con la Via Rin ad intersezione con la Via Vinecc), Via Pozz, Via Plan Dala Golp, Via Pizabela (da intersezione con la Via Saroch ad intersezione con la Via Vinecc – Via Pedrana), Via Confortina (da intersezione con la Via Saroch ad intersezione con la Via Pedrana), Via Mariola (da intersezione con la Via Saroch ad intersezione con la Via Pedrana), Via Svanon (da intersezione con la Via Saroch ad intersezione con la Via Pedrana – Borch), e tutta la Via Saroch (da intersezione con la Via Rin ad intersezione con la Via Freita – Via Florin), opportune limitazioni di velocità, finalizzate a ridurre le condizioni di rischio determinate dal transito dei veicoli, con particolare riferimento alle intersezioni stradali;
 che la definizione del particolare limite di velocità, individuabile in 30 Km/h, è finalizzata ad eliminare le situazioni di pericolo, anche a fronte della presenza nell’area di molti edifici, sia pubblici che privati, ad elevata frequentazione;
 che tale limite di velocità potrà essere modificato qualora le condizioni di pericolo vengano meno per mutate condizioni delle dinamiche di traffico veicolare;
CONSIDERATO
 che la pubblicazione del presente atto sostituisce la comunicazione di avvio del procedimento agli interessati, per il fatto che lo stesso è rivolto ad una generalità delle
persone;
VISTI
 gli Artt. 107 e 109/2°c. del D. Lgs. 267/2000 (Testo Unico delle Autonomie Locali), il vigente Statuto Comunale, il vigente Regolamento sull’ordinamento dei servizi e degli uffici, il Decreto del Sindaco prot. nr. 4042 del 17 marzo 1998 avente per oggetto: “Individuazione ed attribuzione dei compiti ai Responsabili degli Uffici e dei Servizi”, il Provvedimento Sindacale prot. nr. 27737 cat.III/4, del 22 dicembre 2015, con cui viene designato il Responsabile del Servizio Sicurezza;
 il d.P.R. nr. 495/1992;
 gli artt. 6 e 7 del D.Lgs 30.4.1992, nr. 285 ( Nuovo Codice della Strada ) e successive modifiche;
O R D I N A
Per i motivi in premessa esposti, dal giorno 01 Agosto 2016, di istituire:
 il limite di velocità di 30 km/h, in Via Piceir (da intersezione con la Via Isola-Vinecc, fino ad intersezione con la Via Rin – Fontana), Via Rin (da intersezione con la Via Fontana – Via Pieir, ad intersezione con Via Saroch), Via Toiladel (da intersezione con la Via Rin ad intersezione con la Via Vinecc), Via Pozz, Via Plan Dala Golp, Via Pizabela (da intersezione con la Via Saroch ad intersezione con la Via Vinecc – Via Pedrana), Via Confortina (da intersezione con la Via Saroch ad intersezione con la Via Pedrana), Via Mariola (da intersezione con la Via Saroch ad intersezione con la Via Pedrana), Via Svanon (da intersezione con la Via Saroch ad intersezione con la Via Pedrana – Borch), e tutta la Via Saroch (da intersezione con la Via Rin ad intersezione con la Via Freita – Via Florin);
STABILISCE – DISPONE
1. che tale limite di velocità, sia opportunamente evidenziato mediante adeguata segnaletica, al fine di assicurarne il rispetto da parte di tutti gli utenti della strada;
2. la presente ordinanza verrà resa nota al pubblico mediante affissione all’Albo Pretorio ed apposizione di idonea segnaletica in loco e, nei casi previsti, di preavviso, secondo le norme del Codice della Strada;
3. che la presente ordinanza entrerà in vigore al momento dell’istallazione della relativa segnaletica stradale, che verrà posizionata a cura dell’Ufficio Tecnico Comunale.
DEMANDA
al Comandante del Corpo di Polizia Locale di Livigno (SO), di verificare l’avvenuta esecuzione del presente atto/provvedimento, nei termini da esso previsti.
AVVERTE
che la violazione di quanto disposto con il presente atto/provvedimento comporta l’applicazione delle sanzioni amministrative previste dal D.Lgs. n. 285/1992;

Check Also

Tivas scrive una lettera aperta alla Regione Bernina e al Consiglio comunale di Poschiavo sulla Forcola di Livigno

Stimato Presidente della Regione Bernina, Signor Orlando Lardi Stimato Podestà, Signor Giovanni Jochum Egregi membri …