Home / NEWS / report / L’inchiesta: Il campo pratica golf di Livigno

L’inchiesta: Il campo pratica golf di Livigno

Da oggi inauguriamo uno spazio inchiesta che in questa settimana giornalmente vuole affrontare alcune vicessitudini e fatti accaduti in questi ultimi 5 anni per ricordare quello che è successo realmente a Livigno e per rimettere ordine nelle idee spesso confuse della gente che non ha tempo di interessarsi alla vita amministrativa del paese.
Da Wikipedia ecco il significato di Inchiesta, vuole dire  (spesso detta in lingua francese dossier) procedimento investigativo teso alla scoperta della verità su di un fatto accaduto, all’accertamento di come siano andate effettivamente le cose, ed all’individuazione di eventuali responsabili.
I Love Livigno si occuperà solo di illustrarvi fatti e dati su cose accadute, non ci interessa entrare a parlare di candidati alle elezioni e programmi delle liste, lasciamo ai 3 gruppi scesi in campo il lavoro di portare avanti le loro tematiche e auguriamo, a chiunque verrà eletto, di fare un ottimo lavoro per migliorare il nostro paese e portarlo avanti secondo principi fondamentali: rispetto di tutti quanti, obbiettività, agire e muoversi nelle azioni per il bene comune, confronto e dialogo con la popolazione.
A scrivere sono sempre io Gabriele Della Fonte, da quando ho aperto questo blog (settembre 2011) ho iniziato a seguire molto più approfonditamente cosa succede in paese ed a partecipare ai vari eventi di ogni genere, a masticare di vita amministrativa attraverso i consigli comunali e le varie problematiche di tutti i giorni. In 5 anni ho cercato di raccontarvi una Livigno più obbiettiva possibile e spero di esserci riuscito.
Seguo con interesse i dibattiti politici a Tele Monte Neve e, in uno di questi recentemente Remo Galli ha tirato fuori una frase che il gruppo di Barbara Silvestri aveva fermato il golf, esterefatto da quell’affermazione ho pensato che era giusto raccontare e ricordare tutto quello che è successo intorno al golf, a fermare i lavori è stato il Corpo Forestale sezione di Bormio su segnalazione di Savio Peri.
Oggi racconterò l’iter del campo pratica Golf, iniziato nel 2012.
Nel luglio 2012 Livigno inaugura un campo pratica “provvisorio” vicino ad Apt, in un’apposita piazzola sono state allestite una decina di postazioni e l’ampiezza del “prato” raggiunge un massimo di 150 metri. Vedi news
livigno_campo_golf_phcredit apt livigno

il 31 luglio 2013 ad un incontro pubblico si dice che “Ci saranno degli interventi strutturali che riguardano principalmente il golf con la realizzazione di un training camp nei pressi di Plaza Placheda unico in tutte le Alpi”, vedi news.
Il 2 agosto 2013, dopo che da qualche giorno erano inziati i lavori del nuovo campo pratica, su segnalazione del livignasco Savio Peri, il Corpo Forestale di Bormio si presenta in cantiere e ferma i lavori. Il cantiere viene messo sotto sequestro cautelativo, si dice che si tratta di un sequestro cautelativo nell’attesa di verificare le carte all’Ufficio Tecnico del Comune di Livigno, carte che dovrebbero essere tutte a posto e in regola, vedi news.
savio peri corpo forestale lettera

In questa occasione spuntano i primi progetti dell’area con disegni e cifre sul preventivo di spesa che si aggira intorno ai 250.000 euro.
campo golf 03

Potete leggere i commenti di Luca Moretti e del sindaco Damiano Bormolini nell’articolo di “Il Giorno”Siamo sereni, è assolutamente tutto in regola. È un peccato che il cantiere si sia dovuto fermare proprio ora che mancavano solo pochi giorni al termine dei lavori del campo prova da golf “.
Dopo 10 giorni, questa volta sulla Provincia di Sondrio Moretti dichiara: “Il dispiacere nel vedere inevitabilmente allungarsi i tempi per la realizzazione dell’opera e per aver perso l’occasione di un “lancio” in grande stile è tanta – afferma Moretti- anche perché sono certo che le indagini del Copro Forestale faranno emergere la verità: ovvero che non ci sono assolutamente irregolarità parte nostra e le concessioni che abbiamo in mano rispettano la legge. I movimenti terra che facciano non alterano l’aspetto morfologico della zona, anzi l’area verde la renderà ancora più bella”.
Il cantiere rimane bloccato, mancava qualche autorizzazione per partire con i lavori.
Ai primi di ottobre 2013 Livigno partecipa ad In City Golf a Firenze sponsorizzando una buca del percorso cittadino, vedi news.
Il 18 marzo 2014 viene dato dal comune il “permesso di costruire” (autorizzazione 2014/482), in base anche alla “certificazione di compatibilità paesaggistica”, che riporta la data del giorno precedente, e ai pareri favorevoli della Soprintendenza (28/01/2014) e della Commissione Paesaggio comunale (24/02/2014).
Un’autorizzazione rilasciata “in sanatoria” e che, apprendiamo dalle carte, ha comportato il  pagamento da parte di Apt di poco più di 1000 euro di sanzioni: 500 euro per “violazione  paesaggistica” e 516 euro per “interventi edilizi (…) in assenza della o in difformità dalla denuncia di inizio attività” (artt. 33.3 e 37.1 DPR 380/2001). vedi news.
In realtà non si parla del costo degli avvocati, che ipotizziamo si possa aggirare intorno ai 10-15.000 euro.
Nel consiglio comunale del 7 luglio 2014 Barbara Silvestri ricorda al consigliere Cola che “Quando si tratta di acquisire le disponibilità dei terreni bisogna stare più attenti, il campo da golf ha un business plan di 10 anni e i contatti per i prati di 6, condizione che fra 6 anni potrebbe creare incomprensioni e la stessa cosa per la pista di fondo, ci sembra una criticità di fondo con questa nuova prospettiva gestionale di Apt, stiamo più attenti”, vedi news.
Il 19 giugno 2014 viene indetta una conferenza dei servizi per apportare una variante al progetto per l’allestimento del campo pratica golf in loc. Saroch, ve lo segnaliamo perchè ci risulta che dai 250.000 euro iniziali il costo sia levitato a ben oltre i 450.000 euro (la quota di ammortamento è di più di 47.000 euro nel 2015, su un piano di 10 anni di rientro).
golf livigno dall'alto

Il 2 agosto 2014 viene inaugurata la nuova Golf Traing Area di Livigno alla presenza del Sindaco, Damiano Bormolini, dell’Assessore allo Sport e alle Politiche per i giovani di Regione Lombardia, Antonio Rossi, del Presidente di Apt Livigno, Luca Moretti e dello sciatore azzurro Roberto Nani, atleta di casa.
La cerimonia arriva dopo un lungo iter che ha portata alla realizzazione dell’impianto sportivo, che consente a chiunque di cimentarsi con la pratica del golf, senza la necessità di possedere un handicap.
La Golf Training Area, unica nel suo genere sulle Alpi, offre la possibilità di allenarsi su un’area di 10.000 mq e giocare su tre green con varie difficoltà, ognuno raggiunto da tre diversi tee di approccio, vedi news.
inaugurazione a livigno golf training area

L’11 luglio 2015 Livigno organizza la prima edizione di In City Golf Livigno, una gara per il paese con diverse buche che costa circa 40.000 euro, vedi news.

Questa la storia della Golf Training Area che viene definitain sintetico più alta d’Europa a Livigno, a 1850 metri di quota, e si estende su una superficie di 10.000 metri quadrati, al confine con i boschi di larici. La Golf Traing Area, inaugurata lo scorso anno, è composta da una zona pitch and putt, un driving range di 250 metri e 3 green con diverse difficoltà, ognuno raggiunto da 3 diversi tee di partenza”.

Il golf a Livigno ha avuto quindi 2 stagioni estive attive, quella del 2014 e quella del 2015.
Non conosciamo gli incassi del 2014, la stagione è stata comunque di un solo mese e prevedeva anche l’ingresso gratuito dei ragazzi di Livigno.

Nel 2015 invece, con un tempo bellissimo che favorisce la pratica di qualsiasi sport all’aria aperta, il campo pratica golf realizza in 3 mesi (giugno, luglio, agosto) un incasso poco superiore a 5.000 euro, quando nei bilanci di previsione di Apt si prevedeva un introito, se non ricordo male, di 20.000 euro (non so se quei 20.000 euro erano riferiti solo agli incassi al campo o pensavano magari eventuali sponsorizzazioni).
Le spese della gestione dell’area nel 2015 sono arrivate a circa 18.000 euro.

Ho voluto raccontarvi l’iter di questa struttura per raccontarvi i fatti realmente accaduti che sono riuscito a raccogliere in modo che tutti possiate sapere la verità e poi per esprimere le mie considerazioni finali:
– Cosa serviva correre a partire con i lavori in quel fine luglio 2014, c’era così tanta fretta?
– Mi chiedo se il progetto sia stato condiviso con popolazione e le minoranze perchè’ non mi risulta, le prime foto del progetto io le ho viste quando Savio Peri ha condiviso su facebook le carte poste all’ingresso del cantiere.
– Era necessario spendere 40.000 euro su un evento di golf come In City Golf Livigno?
– Se la struttura è stata dipinta come unica in Europa ed unica nel suo genere nelle Alpi, come mai non ci va quasi nessuno e non suscita interesse, ogni volta che ci passo vicino non vedo nessun utente?
– Non si poteva spendere molto meno facendo un campo pratica normale dove, secondo me, probabilmente si sarebbero ottenuti gli stessi incassi?

Io sono convinto che una località di primo livello come la nostra debba avere più servizi possibili, a 360% ed il campo pratica golf è uno di quelli (non vedo un campo da golf vero e proprio visto che in vicinanza ne abbiamo uno a Bormio e uno a Samedan).
Ritengo però che l’investimento di più di 450.000 euro fatto per la costruzione e 18.000 euro di spese di gestione per 3-4 mesi di apertura nel 2015 dell’attuale campo pratica siano esagerati rapportati agli scarsi risultati ottenuti.
Spero che questo esempio serva ai prossimi amministratori a ricordare che i progetti vanno pensati e ripensati molto bene e condivisi con tutti: popolazione, esperti, minoranze e magari anche con qualche turista.

Check Also

Un sogno di Mattias si è avverato

La luna e le stelle a illuminare il cielo sereno, il panorama del Piccolo Tibet …