giovedì , 2 Aprile 2020
Home / NEWS / attualità / Un vizio di forma fa slittare la decisione del Tar su Vallaccia
[resads_adspot id="1"]

Un vizio di forma fa slittare la decisione del Tar su Vallaccia

Livigno, Come previsto il Tribunale Amministrativo Regionale ha trattato giovedì 5 novembre 2015 il caso di Vallaccia ed il suo nuovo impianto dopo il ricorso di Legambiente (leggi tutti i nostri articoli a riguardo).
Si vociferava che sarebbero stati necessari altri 10 giorni prima di arrivare alla decisione finale del Tar, invece, colpo di scena, il giudice a causa di un vizio di forma ha rinviato la questione a metà febbraio 2016.
Delusione per la società Mottolino, che si è detta amareggiata, l’amministratore Marco Rocca più volte aveva detto di volere a tutti i costi terminare l’impianto per questa stagione invernale, la decisione di fare slittare la questione a metà febbraio va invece a vanificare queste speranze.
livigno vallacciale foto che fanno vedere come sarebbe stato il nuovo impianto
livigno vallaccia 2

La società Mottolino nel frattempo giorni fa si era rivolta al Consiglio di Stato per ribaltare la decisione del Tar. Il Consiglio di Stato invece aveva confermato la decisione del Tar.
La stagione invernale 2015/16 degli impianti di risalita non vede quindi nessuna novità rilevante, non ci sarà il nuovo impianto di Vallaccia come anche non ci sarà il tanto atteso inizio di sostituzione dell’impianto Carosello 3000.
Leggi a riguardo anche l’articolo sul blog AltaReziaNews.

Check Also

Tivas scrive una lettera aperta alla Regione Bernina e al Consiglio comunale di Poschiavo sulla Forcola di Livigno

Stimato Presidente della Regione Bernina, Signor Orlando Lardi Stimato Podestà, Signor Giovanni Jochum Egregi membri …