lunedì , 30 Marzo 2020
Home / NEWS / cronaca / Benedetto Della Vedova propone di spostare il padiglione del Nepal a Livigno dopo l’Expo

Benedetto Della Vedova propone di spostare il padiglione del Nepal a Livigno dopo l’Expo

Appena ho sentito chiaccherare su questo argomento degli amici e avere letto domenica pomeriggio il titolo sul giornale “La Provincia di Sondrio” ho pensato a tutte quelle news pazze e bizzarre che riempono ultimamente facebook ed il web…. spostare il padigione del Nepal a Livigno dopo l’Expo?….
Questo invece l’articolo che parla di questa proposta, idea di Benedetto Della Vedova.
Benedetto Della Vedova è Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, di origini valtellinesi dal 28 febbraio 2014 lavora nel governo Renzi ed è stato anche in Nepal prima che avvenisse il terremoto dei giorni scorsi ( facebook di Della Vedova).
Durante l’inaugurazione di Expo insieme a Renzi hanno visitato anche il padiglione del Nepal e Della Vedova deve avere pensato come sarebbe bello spostare il padiglione del Nepal a Livigno, paese alpino conosciuto anche come il “Piccolo Tibet” per le condizioni climatiche che a volte ricordano quelle himalayane del Nepal.
Da questo ne è nata un intervista-articolo con il quotidiano della Valtellina “La Provincia di Sondrio” ed il fatto ha iniziato a girare per il web e fra le chiacchere della gente.
“Stiamo a vedere che succederà, ci sono 6 mesi per portare avanti questa idea” dice il Sottosegretario di Stato al Ministero degli Affari Esteri; da livignasco sono proprio curioso di vedere cosa si dirà nei prossimi giorni a riguardo.
Nepal padigione1Ecco come sarà il padiglione del Nepal ad Expo (gli esterni sono finiti ma la parte interna è invece ancora chiusa).

Guarda il video di Teleunica suol padigione del Nepal.
La notizia non può che dare popolarità al nostro paese, certo, ma ci sembra un poco fantascientifica…. voi dove la immaginereste questa struttura sul territorio di Livigno?
(aggiornamento del 6 maggio, parlando in paese con l’amministrazione ci sono stati già da qualche giorno contatti fra Della Vedova e loro in merito alla questione, quindi c’è sicuramente più concretezza a questa notizia di quanto avevamo pensato noi della redazione).
Noi al momento consigliamo invece di impegnarvi ad aiutare il Nepal che è in una situazione di forte disagio e ha bisogno di aiuti veri.
Ci sono tanti modi per aiutare, il primo è quella di donare soldi  ad AGIRE che è l’ Agenzia Italiana per la Risposta alle Emergenze, rappresenta il meccanismo congiunto di raccolta fondi di 10 tra le più importanti ed autorevoli organizzazioni non governative presenti in Italia che hanno scelto di unire le loro forze in soccorso alle popolazioni colpite dalle più gravi emergenze umanitarie nel mondo. Clicca qui.
A questa pagina c’è invece CARGO FOR NEPAL, iniziativa partita da volontari valtellinesi che si stanno impegnando per raccogliere materiale, vestiti, tende ecc° per inviare un cargo in aiuto delle persone bisognose. Sulla pagina facebook tutte le informazioni su come donare cose e soldi in favore dell’iniziativa.
Anche a Livigno la raccolta è attiva e portata avanti da volontarie come Antonella Galli, Michela Urbano, Elena Mottini e altri.
Anche l’Ufficio del Turismo locale ( APT) ha donato alcuniv capi di abbigliamento tecnico, tende, sacchi a pelo ( leggi quì).

Check Also

Vallaccia di Livigno: sentenza della Corte di Cassazione impone stop ai progetti di ampliamento del dominio sciabile

Un altro capitolo della questione Vallaccia è stato concluso dopo che anche la Corte di …