Home / IL COMUNE / Consiglio Comunale / Approvato il piano programma A.P.T. Livigno 2014

Approvato il piano programma A.P.T. Livigno 2014

Al punto 12 dell’ordine del giorno del Consiglio Comunale di lunedì 7 luglio si discuteva il piano programma A.P.T. Livigno per l’anno 2014.
l’Assessore Cola Marco ha esordito ricordando che il piano programma è in ritardo, sarebbe dovuto essere presentato a febbraio, ma purtroppo bisogna aspettare prima il bilancio del comune, presentato al punto precedente all’ordine del giorno.
Gli uffici hanno comunque potuto continuare ad operare per 12esimi sulla base dei costi dell’anno precedente.
Il piano è simile a quello degli ultimi 2 anni e rispecchi le linee guida che il comune da, fra le quali il potenziamento dell’estate, il potenziamento dei media e del brand Livigno, il campo da golf e l’impianto di innevamento per la pista da fondo.
Grazie al nuovo statuto societario Apt ha potuto, attraverso un  mutuo stipiulato, fare partire opere fondamentali per lo sviluppo di Livigno.
Si è cercato di tagliare i costi tagliabili, è stato specialmente rivisto il piano estivo sulla base di analisi delle passate estati, si è notato come i servizi della Livigno Card venissero utilizzati solo da 3% delle persone che soggiornano in paese.
Apt Risparmia anche con l’approvazione di un regolamento sugli straordinari dei dipendenti.
Risparmio anche per il collegio sindacale che è passato ad un solo membro, contro i 3 dell’anno precedente.
Sono stati ottimizzati i costi degli eventi grazie al coinvolgimento di volontari, appassionati e associazioni.
Il marketing ha portato da pochi giorni il nuovo sito internet, moderno e necessario, aperto al mondo dei social network con all’interno un sistema di prenotazione capace di vendere tutti i servizi della località e non solo camere e appartamenti.
Apt crede nel discorso di booking, potrebbe essere fonte di sostentamento elevata anche se non sufficente per coprire comunque i costi del servizio.
Da quando  si usa il sistema di prenotazione Intropia gli introiti dalle prenotazioni sono saliti da 40.0000 euro a 4000.000 e  questo utilizzando il sito vecchio, ora che c’è quello nuovo di sito Apt si auspica di aumentare di molto.
Da questo anno gli alberghi si possono identificare secondo un club di prodotto, Apt è convinta che sia una cosa da portare avanti nel tempo,differenziando i servizi: bikers, family, active.
Il canale di Tele Monteneve, il 660 è interamente gestito da Apt, con personale qualificato ed è un nuovo strumento per informare gli ospiti già presenti sul territorio.
Livigno insiste sulla mountainbike bike con lo sviluppo della sentieristica e la partecipazione alle fiere più importanti con una veste più appariscente e con testimonial che fanno show per il pubblico.
Le fiere sono diminuite e i budget sono stati aumentati per quelle poche, indispensabili, che si fanno.
E’ stato chiesto un maggiore utilizzo della Plaza Placherà e Apt si sta operando in tal senso
Sono stati tagliati tanti servizi della Livigno Card, con risparmio notevole di spesa, i servizi vengono dati direttamente da specialisti che questo anno sono stati coinvolti senza bandi per provare un nuovo modo di operare e capire poi come muoversi in futuro.
Cola ha ricordato come questo anno non si sia riusciti ad organizzare un evento gastronomico itinerante per il paese, idea interessante che non ha avuto gli spazi giusti di sviluppo, ed è quindi rimandata a 2015.
Terminato l’intervento di Marco Cola è stato il turno di Barbara Silvestri per la minoranza.
Baby ha rimarcato un calo di adesioni ai programmi Apt, “ho solo le cifre e quindi non riesco a calcolare le adesioni, non abbiamo elementi più dettagliati per fare ipotesi su questo calo, da qualche anno non si fa la relazione sociale che varrebbe la pena fare e ci auspichiamo di vedere la relazione sociale
Invece la relazione del comitato di controllo l’abbiamo vista solo oggi, sarebbe bello riceverla prima.
Non siamo d’accordo sul cambiamento lento di delegare ad Apt opere come la pista di fondo, levata dai compiti del comune e data ad Apt, stiamo dando altri ruoli ad Apt che non sarebbero proprio suoi.
Quando si tratta di acquisire le disponibilità dei terreni bisogna stare più attenti, il campo da golf ha un business plan di 10 anni e i contatti per i prati di 6, condizione che fra 6 anni potrebbe creare incomprensioni e la stessa cosa per la pista di fondo, ci sembra una criticità di fondo con questa nuova prospettiva gestionale.
Ok per il rinnovo del sito web, spostamento di fiere e comunicazione più attuale.
Siamo critici sulla tendenza di fondo di volere centralizzare certe attività nel centro, sarebbe meglio distribuire su tutto il territorio, segnaliamo poi che se facciamo trattativa privata con gruppi, persone per gestire delle attività sia poco corretto , e le attività sulle guide alpine?“.

Interviene allora Cola dicendo che le attività sono presenti ma non gratuite, visto i numeri e le adesioni passate abbiamo pensato di analizzare costi e di tagliare un po’ di situazioni, comunque diamo la possibilità alle guide di essere presenti con un programma settimanale nel pacchetto Livigno Card.
E’ il primo anno e ci siamo accorti che bisogna sistemare delle cose come i prezzi per le passeggiate che sono fuori da ogni logica. A fine stagione ci rivedremo a discutere con le guide alpine e faremo delle valutazioni se aprire la possibilità di offrire il servizio con altri interlocutori.
Stessa problema per il discorso bambini, devo ammettere che è stato molto difficile levare i servizi ma il rapporto costo beneficio non aveva più senso di essere mantenuto, purtroppo.
In base a come andrà l’estate ci muoveremo per il prossimo anno per avere un offerta più completa,
ricordo che la linea di Apt è quella di valorizzare gli operatori e non sostituirsi a loro.
La Livigno Card ha lo scopo di informare il turista su tutto quello che succede in paese  con tutte le attività , è uno strumento di marketing che serve a valorizzare la nostra offerta e tutte quelle proposte dalle associazioni”.
Cola ha sottolineato come spesso passi un messaggio sbagliato fra gli operatori che dovrebbero aderire di più ad Apt, perchè l’ufficio ha il compito di fare promozione e manutenzione degli eventi e strutture sul territorio di Livigno.

E’ stato quindi il turno dell’intervento del consigliere di minoranza Valentino Galli, che ha fatto notare come l’assessore avesse fatto ammissione di qualche leggerezza, indicando che le sponsorizzazioni sono passate a 45.000 euro contro i 124.000 euro del 2013 e ha sostenuto come l’Apt non deve mettersi al posto del Comune per portare avanti le cose.
Marco Cola ha ricordato che queste sono questioni di opportunità, “C’è il desiderio di cogliere delle occasioni per ottenere qualcosa di buono;
Per quanto riguarda le sponsorizzazioni non ci sono più i vigili del fuoco che aveva una bella fetta di quella cifra 2013, ora calano i costi di organizzazione per Apt degli eventi perchè gestiti direttamente dalle associazioni, i soldi degli sponsor vanno ora alle associazioni, come anche i costi per buona parte delle manifestazioni“.
Si è quindi passati alla votazioni, maggioranza favorevole e tutta la minoranza contraria.

Check Also

Lunedì 29 luglio Consiglio Comunale

Ecco l’ordine del giorno del Consiglio Comunale convocato per il giorno 29/07/2019 alle ore 9.00 …