Home / IL COMUNE / Consiglio Comunale / Consiglio Comunale: discussione su Aquagranda, Red Bull Wide Open e Trepalle

Consiglio Comunale: discussione su Aquagranda, Red Bull Wide Open e Trepalle

Venerdì 30 maggio si è tenuto il 3° Consiglio Comunale per il 2014 con 8 punti all’ordine del giorno.
A farla da padrona l’approvazione del Capitolato impianti di risalita che approfondiremo in una successiva news.
Il Consiglio è iniziato con la discussione di 2 interpellanze della minoranza e un paio di precisazioni su Trepalle.
1° interpellanza
Il lunedì precedente la minoranza aveva presentato un’interpellanza relativa alla decadenza di Aquagranda per chiedere aggiornamenti sulla questione.
La minoranza aveva notato dei movimenti in questo mese, malgrado la struttura fosse chisua.
A rispondere Rudy Galli che ha praticamente raccontato quello che già iLove Livigno vi aveva anticipato lo stesso giorno con un articolo ( vedi articolo).
“Sono trascorsi i termini, gli enti finanziatori non hanno fatto pervenire nessuna intenzione a subentrare per amministrare la struttura, il collaudatore ha consegnato le sue considerazioni sull’opera e sui lavori.
Ad oggi non c’è niente di definitivo sull’eventuale transazione o contenzioso, si discute sulle varie azioni da intraprendere.
L’Amministrazione farà delle proposte, Aquagranda pure, vediamo se ci sarà un punto di incontro.
La priorità per ora del comune è quella di riavere la struttura, poi si penserà alla gestione.
L Apt sta facendo dei piani per l’eventuale gestione della struttura e l’ipotesi più probabile al momento e che Apt gestirà in futuro il centro polivalente.
Attualmente l’ex concessionario ha le chiavi e, finché non avremo preso in carico la struttura Aquagranda, ha diritto di tenere la struttura e il dovere di provvedere alla custodia e manutenzione.
E’ intervenuto poi il sindaco Damiano Bormolini che ha sottolineato “Ad oggi è una settimana che non hanno la corrente visto che è stata tolta. Il comune ha invitato Aquagranda  a consegnare le chiavi, richiesta mandata mercoledì, il sentore è che Aquagranda non restituirà le chiavi, e quindi sono responsabili della struttura fino a quando non daranno le chiavi indietro”.
Alla domanda della minoranza su come si agirà per pagare questi 15-20 e passa milioni di euro il sindaco ha risposto che si farà un mutuo a scadenza lunghissima con l’obbiettivo di evitare lo sforamento del patto di stabilità e conseguenti disagi per gli altri investimenti da fare.
consiglio comunale livigno

La seconda interpellanza, presentata da Baby Silvestri era la richiesta di delucidazioni in merito ai lavori di recinsione che si stavano avviando il venerdì stesso sul versante del Mottolino per l’evento del Red Bull Wide Open senza  ancora le autorizzazioni.
Il sindaco ha annunciato come quel giorno era stato a Sondrio e non sapeva di inizio lavori o cosa, la richiesta dell’intervento era stata comunque fatta dall’ Azienda di promozione turistica per conto dell’evento, tutte le carte erano a posto con l’iter burocratico partito a gennaio, ed il via ai lavori con timbro della commissione lavori per martedì 3 giugno.
Interrogato sul valore dell’evento il sindaco ha spiegato che la manifestazione ha una valenza mondiale, spinta da un brand blasonato come Red Bull che investirà 2 milioni di euro. Apt mette solo delle risorse sulla comunicazione.
Baby ha chiesto come mai ultimamente Apt si faceva carico di richieste di autorizzazioni per conto di altri, il sindaco ha risposto che l’Apt si prendeva carico di portare avanti le pratiche per eventi, situazioni di importanza vitale per il paese con caratura e valore turistico assoluti dove il comune e Apt si sentivano in dovere di intervenire in prima persona per lo sviluppo turistico del paese. Il sindaco si è riservato di verificare lo stato di inizio lavori e di rispondere, poi, per iscritto entro 5 giorni.
Baby ha ricordato come l’evento con 6 riders che scendono contemporaneamente preveda una sentiero molto ampio, “si prefigura come una nuova strada, abbiamo attraversamento di ruscelli e  ponti ed un tracciato largo”, Damiano Bormolini ha risposto che ” il progetto è stato visto dalla commissione paesaggio, una realizzazione di un sentiero del quale finito l’evento si prevede il ripristino, se ricordi Baby anche nei mondiali 2005 abbiamo fatto un tracciato molto largo e a fine evento il terreno è stato ripristinato”.

E’ quindi intervenuto il consigliere di Trepalle Davide Rodigari in merito ad un articolo apparso sul quotidiano La Provincia di Sondrio dove si parlava della frazione di Livigno riguardo a lavori e situazioni varie: “Mi sembragiusto dare delle risposte a quell’articolo, per questo anno sono stati stanziati  1.550.000 euro
750.000 stanziati dalla Comunità Montana, 300.000 dalla Provincia, 500.000 dal comune.
2.190.000 è la cifra stanziata in tutta la provincia sugli acquedotti questo anno e ben 300.000 sono dedicati a Livigno nella frazione di Trepalle, come ben sapete da adesso la situazione acquedotti va tutto in mano alla Provincia.
sfondo

380.000 euro saranno destinati dalla Comunità Montana alla pista ciclabile nella zona del campetto, dove  il comune integra 120.000 euro per partire con pista ciclo pedonabile.
Per la difesa del suolo comunità montana ha stanziato 400.000 euro dove era già previsto di fare delle opere di riqualificazione, è due anni che stiamo portando avanti la questione per il territorio franoso in comunità montana, non sono interventi presi d’urgenza ora visto quello che è accaduto 2 settimane fa.
Comunità montana  ha stanziato poi 150.000 euro per le piazzole dei bus, dove c’è lo ski-lift e a Trela.
Infine ci sono 380.000 euro per la strada della Corta, non appena sarà approvato il bilancio potremo provvedere all’appato per iniziare i lavori dove c’è la stretta”.
E’ intervenuto quindi l’assessore della Comunità Montana Remo Galli: ”
La Comunità Montana ha deliberato un mese fa alcuni interventi e soldi disponibili, per la piazzola a scendere dalla statale 301 abbiamo dovuto aspettare il parere del ANAS, è stato finanziato e partirà in autunno 2014 o primavera 2015.
Comunità Montana ha deciso di investire sulla pista ciclabile, ha già finito la progettazione di 4 lotti e finanziato il primo,  con partenza lavori a maggio 2015.
2 le piazzole previste a Trepalle per mettere in sicurezza i pedoni, come quelle realizzate nella zona della scuola sci fondo a Livigno”.

Check Also

CiAGi Chiusura attività estive

Un CiAGì per “Explorare” insieme. Si è appena concluso a Livigno e Trepalle, il progetto …