Home / IL COMUNE / Comune / Collegamento versanti sciistici zona San Rocco, RETIFICA a quanto precedentemente riportato

Collegamento versanti sciistici zona San Rocco, RETIFICA a quanto precedentemente riportato

Il 26 aprile 2018 vi abbiamo riportato degli atti pubblicati dal Comune di Livigno riguardante una variante di piano e di un affidamento per uno studio di fattibilità per la realizzazione di un impianto di collegamento dei due versanti sciistici che, erroneamente, noi avevamo pensato si riferisse al progetto presentato mesi fa da Link Livigno ( quello nella foto)

invece ci siamo sbagliati e giustamente Fabio Peri ed Emilio Zini, ideatori di Link Livigno, ci hanno così scritto in una mail del 30 aprile:

In relazione all’articolo della Vostra Redazione crediamo sia opportuno precisare che le risorse stanziate dal Comune di Livigno volte all’analisi tecnico finanziaria inerente la realizzazione di un collegamento in zona San Rocco non riguardano l’ipotesi da noi proposta nell’anno 2017. 

Ossia la proposta in indagine non è quella del render allegato al Vostro articolo del 26/04 e di cui vi alleghiamo un’altra prospettiva. 

Vale la pena infatti precisare che la nostra proposta è stata sviluppata attingendo unicamente a risorse proprie sia per la redazione del progetto preliminare e sia per le analisi tecniche. 

Non siamo a conoscenza dei dettagli di questa nuova proposta oggetto di indagine da parte dello Studio Giuppani ma di certo sappiamo che non è la nostra.

Non ci resta che prendere atto del fatto che l’Amministrazione risulta evidentemente orientata verso soluzioni alternative.

Fabio Peri
Emilio Zini

Riportiamo sotto i due atti pubblicati il 26 aprile 2018:

AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER LA REDAZIONE DI UNA VARIANTE AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (PGT) RIGUARDANTE IL DOCUMENTO DI PIANO, IL PIANO DELLE REGOLE (P.d.R.) E IL PIANO DEI SERVIZI (P.d.S), PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI COLLEGAMENTO DEI DUE VERSANTI SCIISTICI IN SOSTITUZIONE DELLA FUNICOLARE SOTTERRANEA PREVISTA DAL PGT, UNITAMENTE ALLA VERIFICA DI ASSOGETTABILITA A “VAS”.
.

l’Amministrazione Comunale intende avviare la procedura di variante al Piano di Governo del Territorio (P.G.T.): Documento di Piano, Piano delle Regole, Piano dei Servizi, unitamente alla verifica di
assoggettabilità alla Valutazione Ambientale Strategica (VAS), ai sensi dell’art.4 della L.R. 12/2005 e s.m.i.
AVVIO DEL PROCEDIMENTO PER LA REDAZIONE DI UNA VARIANTE AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (PGT) RIGUARDANTE IL DOCUMENTO DI PIANO, IL PIANO DELLE REGOLE (P.d.R.) E IL PIANO DEI SERVIZI (P.d.S), PER LA REALIZZAZIONE DI IMPIANTI DI COLLEGAMENTO DEI DUE VERSANTI SCIISTICI IN SOSTITUZIONE DELLA FUNICOLARE SOTTERRANEA PREVISTA DAL PGT, UNITAMENTE ALLA VERIFICA DI ASSOGETTABILITA A “VAS”.

La procedura di variante riguarderà la realizzazione di impianti di collegamento dei due versanti sciistici in sostituzione della funicolare sotterranea prevista dal PGT.
La variante NON è finalizzata alla previsione di nuova edificazione in aggiunta a quella prevista dal P.G.T., e rispetta i limiti di cui alla L.R. n.31/2014.

COLLEGAMENTO VERSANTI ZONA SAN ROCCO – COMUNE DI LIVIGNO (SO). AFFIDAMENTO INCARICO STUDIO DI FATTIBILITA’ TECNICA ED ECONOMICA ALL’ING. GIUPPANI PIERGIACOMO DELLO STUDIO ASSOCIATO GIUPPANI TRAMITE LA PIATTAFORMA PER L’E-PROCUREMENT SINTEL, REGIONE LOMBARDIA E ASSUNZIONE IMPEGNO DI SPESA.

PREMESSO CHE:
– il Comune di Livigno si adagia lungo una piccola valle e le piste da sci sono poste lungo i pendii che
la circondano,
– le piste da sci si sviluppano quindi su due versanti, creando due ben distinti comprensori sciistici che,
seppure con lo stesso skipass e molto vicini tra loro, non sono ancora collegati sci ai piedi;
– l’Amministrazione Comunale ha manifestato la necessità di valutare se sussistono i presupposti
tecnici ed economici per consentire il collegamento dei due comprensori sciistici;
– è opportuno procedere con l’affidamento di un incarico professionale per la redazione del progetto di
fattibilità tecnica ed economica (che tenga conto di quali possono essere le alternative progettuali) a
soggetti esterni dotati delle adeguate competenze tecniche e professionali;
DATO ATTO che ai sensi dell’art. 38 del D. lgs. n. 50/2016 comma 8, fino alla data di entrata in vigore
del nuovo sistema di qualificazione delle stazioni appaltanti, si applica l’art. 216 comma 10 del medesimo
decreto per il quale il requisito di qualificazione è soddisfatto dall’iscrizione all’Anagrafe unica delle
stazioni appaltanti istituita ai sensi dell’articolo 33-ter del decreto-legge 18 ottobre 2012, n. 179,
convertito, con modificazioni, dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221;
PRESO ATTO che il Comune di Livigno è già registrato alla piattaforma SINTEL, sviluppata e
promossa da Regione Lombardia attraverso l’Agenzia Regionale Centrale Acquisti (ARCA), la quale
consente agli Enti pubblici lombardi di effettuare online procedure di affidamento per la fornitura di beni,
servizi e lavori, gratuitamente, in completa autonomia e nel pieno rispetto della normativa in materia di
appalti pubblici;
RITENUTO pertanto di esperire procedura di affidamento diretto, ai sensi del combinato disposto di cui
agli art. 31, comma 8 e art. 36, comma 2, lettera a) del D. Lgs. 18.04.2016 n. 50, attraverso la piattaforma
telematica Sintel, al fine di garantire una maggior trasparenza e pubblicità nella scelta del contraente;
INDIVIDUATO il professionista dotato di adeguata competenza e capacità professionale;
RILEVATO CHE
– in data 30 Marzo 2018 alle ore 11.44, si è provveduto a lanciare tramite il Sistema telematico
Sintel, al fine di garantire una maggior trasparenza e pubblicità nella scelta del contraente, la
richiesta di disponibilità, acclarata al protocollo dell’Ente al n.7163/2018, all’Ing. Giuppani
Piergiacomo dello Studio Tecnico Associato degli Ingegneri Giuppani per l’espletamento
dell’incarico in oggetto, giusta procedura identificativa gara ID n. 95737398;
– il giorno 4 Aprile 2018 alle ore 09.30 è stato fissato il termine ultimo per la conferma della
propria disponibilità ad assumere l’incarico in oggetto, secondo il disciplinare allegato con
compilazione e sottoscrizione di quest’ultimo e dei documenti di gara per accettazione per un
importo di complessivi €uro 8.500,00, attraverso la piattaforma regionale Sintel;
– la conferma è pervenuta nei termini suindicati.
VISTO l’offerta presentata, attraverso la piattaforma regionale Sintel, dall’Ing. Giuppani Piergiacomo
dello Studio Tecnico Associato degli Ingegneri Giuppani (giusto n. protocollo informatico Sintel ID
1522677993620) per le prestazioni di che trattasi pari a complessivi €uro 8.500,00, come meglio
specificato nell’allegata pre parcella e secondo il disciplinare d’incarico sopracitato;
PRESO ATTO che l’Ing. Giuppani Piergiacomo dello Studio Tecnico Associato Giuppani ha dichiarato
di accettare i termini e le condizioni della richiesta di espletamento dell’incarico di che trattasi;
VISTA la proposta di aggiudicazione dell’incarico all’Ing. Giuppani Piergiacomo dello Studio Tecnico
Associato degli Ingegeri Giuppani, giusto report SINTEL del 04.04.2018;
VERIFICATA la regolarità e completezza della documentazione inoltrata attraverso la piattaforma
regionale Sintel;
RILEVATO che la documentazione relativa all’affidamento del servizio in oggetto, acquisiti da questa
stazione appaltante e depositata agli atti, risulta conforme a quanto dichiarato in sede di gara ed a quanto
previsto dalla vigente normativa in materia di appalti, nel rispetto dell’articolo 80 – 83 del D.Lgs
50/2016;
RITENUTO pertanto di poter affidare all’Ing. Giuppani Piergiacomo dello Studio Tecnico Associato
degli Ingegeri Giuppani l’esecuzione della prestazione in oggetto;
DATO ATTO che per l’espletamento dell’incarico di che trattasi l’Ente scrivente non ha aderito alle
convenzioni di cui all’art. 26 comma 1 della L. n. 488/99 e ss.mm.ii., ma ha espletato procedura di
affidamento diretto, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lettera a) del D. Lgs. 18.04.2016 n. 50, attraverso la
piattaforma telematica Sintel;
VISTA la dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà, redatta ai sensi dell’art. 26 della Legge n.
488/1999 che forma parte integrante della presente;
RICONOSCIUTA la regolarità delle operazioni e la legittimità del conferimento dell’incarico;
RITENUTO opportuno approvare il disciplinare e la pre parcella sopra citati, allegati alla presente quale
parte integrante e sostanziale;
RILEVATA quindi la necessità di assumere apposito impegno di spesa secondo l’offerta sopraccitata
pari a complessivi €uro 8.500,00-, come meglio specificato nell’allegata pre parcella e al disciplinare
d’incarico sottoscritto;
VISTE:
– la deliberazione del Consiglio Comunale n. 84 del 27.12.2017, esecutiva ai sensi di legge, con la
quale è stato aggiornato e approvato il D.U.P.;
– la deliberazione del Consiglio Comunale n. 85 del 27.12.2017, esecutiva ai sensi di legge, con la
quale è stato approvato il Bilancio di Previsione 2018/2020;
– la deliberazione della Giunta Comunale n. 18 del 06.02.2018 con la quale si è approvato il PEG
per il periodo 2018/2020;
VISTO:
– il combinato disposto degli artt. 31, comma 8 e art. 36, comma 2, lettera a) del nuovo codice
appalti – D. Lgs. 18.04.2016 n. 50;
– il D.P.R. n. 207/2010;
– l’art. n. 183 del D.Lgs. n. 267/2000;
RITENUTO di poter provvedere in merito;
DETERMINA
DI PROCEDERE autonomamente all’acquisizione del servizio in oggetto nel pieno rispetto delle
situazioni di cui all’art. 26 commi 1 e 3 della legge 488/1999 e della normativa vigente, come descritto in
narrativa;
DI FAR LUOGO all’affidamento dell’incarico relativo alla redazione dello studio di tecnica ed
economica (progetto preliminare) del “Collegamento dei versanti zona San Rocco – Comune di Livigno”,
ai sensi dell’articolo 23 del d. lgs. 50/2016, tramite piattaforma SINTEL, mediante affidamento diretto
Il presente documento è sottoscritto con firma digitale ai sensi dell’art. 21 del D. Lgs. 82/2005
anche senza previa consultazione di due o più operatori economici ai sensi del combinato disposto degli
artt. 31, comma 8 e art. 36, comma 2, lettera a) del nuovo codice appalti – D. Lgs. 18.04.2016 n. 50;
APPROVARE il verbale/report di gara, generato dal sistema informatico Sintel di Arca Regione
Lombardia e depositato agli atti;
OMOLOGARE definitivamente l’avvenuta aggiudicazione della prestazione di cui in oggetto all’Ing.
Giuppani Piergiacomo dello Studio Tecnico Associato degli Ingegeri Giuppani Pergiacomo, Simone e
Federico, con sede in Sondrio Via Boffalora 13, secondo il disciplinare d’incarico e la pre parcella di cui
alla procedura di gara n. 95737398 (giusta offerta ID 1522677993620) allegati alla presente quale parte
integrante e sostanziale, per un importo complessivo di €uro 8.500,00;

vedi anche Impianto di collegamento dei due versanti, Aquagranda, laghetti alpini artificiali all’Incontro Pubblico.

Facebook Comments

Check Also

Livigno, ordinanza blocco circolazione per la notte nera

ORDINANZA N. 105 del 07/08/2018 OGGETTO: BLOCCO TOTALE DELLA CIRCOLAZIONE VEICOLARE NEL CENTRO ABITATO DI …