Home / NEWS / varie / Hai studiato? Passa alla cassa!

Hai studiato? Passa alla cassa!

L’estate è probabilmente il momento meno opportuno per pensare allo studio. Chi sgobba sui libri tutto l’anno, infatti, si sta godendo un periodo di meritato riposo o, magari, è impegnato in qualche lavoretto estivo. Un lavoretto estivo potrebbe averlo anche chi invece deve recuperare qualche materia o si trova con una sessione di esami a settembre e ha già il suo bel daffare. E invece è proprio adesso che bisogna ritornare con la testa sui banchi di scuola o all’università, per poter ottenere questa volta un doveroso e meritato riconoscimento economico.

Infatti il Comune di Livigno ha preparato ben quattro bandi per borse e premi di studio per studenti delle superiori e delle università.
28000

Per chi frequenta le secondarie di secondo grado sono previste somme fino a 550 euro a seconda della media dei voti, oltre a un premio di maturità di 1.000 euro per chi ha ottenuto 100/100. Per gli universitari le borse arrivano a 2.000 euro, con premi di laurea fino a 500 euro. Per questi due bandi valgono solo i risultati scolastici: più alti i voti, maggiore la somma erogata.

Tutt’altro discorso per il bando per sussidi di studio per le scuole superiori a favore delle famiglie con difficoltà economiche, che prevede, a seconda del reddito ISEE, rimborsi fino al 100% delle spese sostenute e documentate, con massimali, tra l’altro, di 700 euro per libri, tasse e vacanze studio e di 3.200 euro per spese di convitto.

Infine, il Comune ha stanziato 4.000 euro totali per borse di studio per meriti artistici, culturali, musicali, ambientali e letterari di studenti delle superiori e delle università.

Sul sito del Comune di Livigno è possibile trovare tutti i bandi e le informazioni necessarie, all’indirizzo http://www.comune.livigno.so.it/home.jsp?idrub=27453

Le domande devono arrivare in Comune entro le 12 del 28 agosto 2017.

Facebook Comments

Check Also

Revoca parziale della chiusura delle vie, piste ciclopedonali in varie località di Livigno

I L S I N D A C O Richiamata l’ordinanza nr. 146 dell’11 dicembre …