Home / SPORT / Don Stefano Bianchi sempre il più veloce sugli sci

Don Stefano Bianchi sempre il più veloce sugli sci

Il tempo di una preghiera e giù a bomba tra le porte, non quelle del Giubileo, ma dello slalom gigante, quello del campionato nazionale di sci per preti e religiosi sciatori, disputato stamane a Falcade, sulla bella pista Panoramica, della Ski Area San Pellegrino. Hanno impiegato un amen, meno di un minuto per manches, quasi tutti i sacerdoti iscritti, una ventina, suddivisi nelle diverse categorie, per età. Il più veloce di tutti è stato un 56enne, dalla Val Seriana, Giuseppe Giudici, lettore e sacrista nella Parrocchia di San Lorenzo a Rovetta, accompagnatore del parroco don Guido Rottigni, che oltre ad applaudire le qualità del suo fido collaboratore bergamasco, sottolinea la bellezza di questa manifestazione. “Bello ritrovarsi qui accumunati dalla fede e dalla passione sportiva. Bianco a terra celeste sopra la testa. Qui è davvero più facile contemplare la meraviglia del Creato. C’è bisogno di pace nel mondo, lo ha detto anche Papa Francesco. Di cuore desidero pregare per la pace da queste strade innevate che riconciliano con il Creato”. La sfida più calda è tutta lariana, fra don Stefano Bianchi il barbuto di Livigno, campione anche nel 2016 nella categoria under 60 e il suo amico fraterno don Gianluca Dei Cas, oro negli under 50, ma staccato nel riscontro cronometrico di appena due centesimi “Anche stavolta sto dietro, ma prima mi dava due secondi e il prossimo anno… lo supero. Sarebbe bello un parallelo…Ma bisogna amare anche i rivali, anche se lui è troppo amico mio. Siamo qui da sacerdoti per dire che siamo uomini sportivi capaci di affrontare queste prove con agonismo e con misericordia”. La rivincita per don Gianluca potrebbe già esserci martedì 5 aprile, nella gara diocesana lombarda, dedicata ad un grande sciatore come San Giovanni Paolo II, che si terrà nella sua Santa  Caterina Valfurva, in Valtellina. Non mancherà di certo l’altro sondriese, rivale dei sempre, don Stefano Bianchi, collaboratore nella parrocchia più alta d’Europa, quella di Sant’Anna a Trepalle, a 2100 metri sopra Livigno. Sul podio clericale di Falcade un altro don della diocesi di Como, don Giacomo Santelli, oro negli under 70. Don Giannino Regolani, 73enne della diocesi di Fidenza sorride invece sul gradino più alto degli over 70, dopo aver disputato due manche di gigante impeccabili.

I sacerdoti hanno quindi tutti apprezzato le piste del comprensorio sciistico che unisce le località di Passo San Pellegrino (Val di Fassa – Trentino – provincia di Trento) e Falcade (Valle del Biois – Veneto – provincia di Belluno) con veloci impianti di risalita.

In molti hanno provato i muri e i curvoni de “La Volata” dal Col Margherita al Passo San Pellegrino, dove si possono ammirare le Pale di San Martino e in basso un bel panorama sulle Creste di Costabella e sulla Marmolada.

Fonte: http://www.csi-net.it/index.php?action=pspagina&idPSPagina=2975

Facebook Comments

Check Also

Il Comitato FISI Alpi Centrali in allenamento a Livigno

La recente apertura dell’anello da fondo di Livigno ha fatto “girare la chiave” del motore …